domenica 1 luglio 2018

Recensione a "Intervento di Retrofit" di N. R. Walker



Genere: Contemporaneo M/M
Editore: Triskell Edizioni 
Serie: Thomas Elkin #1
Data d'uscita: 28 Maggio 2018
Pagine: 117
Prezzo: eBook 3,99







Libro Primo della serie Thomas Elkin.

Generazione contro generazione, tradizione contro modernità; due uomini che impareranno molto sull'architettura e sull'amore. Riusciranno, insieme, a dimostrare che il vecchio e il nuovo possono unirsi in un perfetto design?

Thomas Elkin è un architetto di successo di New York e ha tutto ciò che la vita potrebbe offrirgli. All'età di quarant'anni ha fatto coming out e ha finalmente messo un punto al suo matrimonio con l'intenzione di vivere per davvero. Quattro anni dopo, il rapporto con suo figlio è tornato quello di sempre, Thomas si è concesso qualche storia più o meno seria e, in quanto stimatissimo architetto in stile tradizionale, è convinto di conoscere tutto sia sull'architettura che sulla vita.
Cooper Jones ha ventidue anni ed è appena entrato nel mondo dell'architettura. È un ragazzo talentuoso, professionale e con una forte passione per il suo lavoro, oltre a essere terribilmente esasperante. Insomma, la perfetta definizione di Millenial.
Quando viene scelto come tirocinante nell'azienda di Thomas, questi non si aspetta di certo che Cooper sconvolgerà completamente la sua vita. E se Tom insegnerà al ragazzo ogni cosa che sa sull'industria architettonica, Cooper da parte sua gli darà un'enorme lezione di vita.




Eccomi nuovamente alle prese con un altro bel romanzo e con una nuova autrice tutta da seguire. Primo libro che leggo della Walker e non sarà l’ultimo perché, anche se in pochissime pagine, è riuscita a conquistarmi con il suo stile semplice, chiaro, ironico, malizioso e accattivante che ha reso la lettura non solo piacevole, ma anche interessante grazie a questa bella capacità che si demarca nell’aver raccontato una storia d’amore perfettamente confezionata in un contesto narrativo che mette a confronto due filoni generazionali completamente diversi, ma perfetti insieme. Insomma, è un’altra di quelle letture che inizi e non smetti finché non arrivi all’ultima pagina e una volta terminato resti con quel bel sorriso sulla faccia e piacevoli emozioni nel cuore. Farete la conoscenza dell’architetto Thomas Elkin, splendido quarantenne che dopo un coming out abbastanza difficile e la separazione da sua moglie che ha messo in serio pericolo il rapporto con suo figlio, prende consapevolezza di se stesso rendendosi conto di essere alla ricerca di qualcosa che lo completi. Lui è sempre impeccabile, prevedibile, certo e convinto di conoscere tutto sull’architettura (lavoro che ama seriamente) ma soprattutto sulla vita.

Amavo il mio lavoro di architetto. Lo amavo sul serio. Adoravo delineare le strutture degli edifici e la sicurezza che mi trasmettevano i vecchi palazzi storici ben costruiti così come adoravo la superiorità e la funzionalità delle strutture moderne.

Ma la sua quiete e calma routinaria stanno per essere travolte da Cooper Jones, un ragazzo con la metà dei suoi anni, amico di suo figlio e che entrerà nella sua vita
come un uragano con la sua arroganza, irriverenza, impazienza ma con un talento per l’architettura e una genialità veramente impressionante che farà entrare entrambi in perfetta sintonia.

Io lo fissavo. Il modo in cui parava dell'architettura, dei palazzi e dell'arte in essi, era uguale a quanto facevo anch'io. Una passione che non avevo mai condiviso con nessuno.

Se da una parte la passione per l’architettura li avvicina sempre più, anche quell’attrazione non solo prettamente intellettuale che nasce tra di loro farà sentire la sua voce nonostante la consapevolezza della differenza di età e il conflitto di interessi che inevitabilmente farà il suo ingresso.



Andando avanti nella lettura la loro relazione si intensifica mettendo in risalto le caratterizzazioni di entrambi i protagonisti e donando la giusta inquadratura a tutta la storia. Sono certa che amerete Thomas con le sue paure, le incertezze e quella meravigliosa inconsapevolezza di essere sexy e affascinante e allo stesso modo troverete adorabile l’impertinenza, la spudoratezza e l’altrettanta certezza e sicurezza di Cooper senza pregiudizi.
Mi sono entusiasmata moltissimo a leggere la loro storia e anche se il pov è tutto dal punto di vista di Thomas non mi è dispiaciuto perché oltre ad essere il personaggio più complesso e più profondo da conoscere a mio avviso, vedere Cooper attraverso i suoi occhi è stato uno spasso è un’emozione continua. Il modo sarcastico, dolce e comunque appassionato usato dalla Walker affascina a ogni scena ed è veramente riuscita a sorprendermi. Insomma, mi è piaciuta moltissimo come la storia che è riuscita a creare e la luce bella e accattivante che ha dato ai suoi protagonisti, rendendoli dolci interessanti e perfetti ai miei occhi realizzando pian piano un vero e proprio INTERVENTO DI RETROFIT! Volete sapere cos’è? Non vi resta che leggerlo e scoprirlo  attraverso la bella penna della Walker che ringrazio e alla quale comunico che sarà un piacere immenso continuare a leggerla. Come sempre grazie alla Triskell Edizioni per quest’altro bel romanzo e aspetterò con ansia il seguito.
Auguro a tutti voi come sempre una buona lettura e vi lascio ancora un pezzetto di Thomas e Cooper.


Io rimasi di sasso. Mi capiva. Come nessuno mai aveva fatto. Era un'analogia perfetta. "Siamo esattamente come un intervento di retrofit. Tu sei il mio perfetto intervento di retrofit."


Buona lettura.


 



Nessun commento:

Posta un commento