lunedì 9 luglio 2018

Recensione a "Nessun Legame" di Ivy D. Morgan

 

Editore: Self Publishing
Genere: New Adult

Data d'uscita: 12 Luglio 2018
Pagine: 275
Prezzo: eBook 2,99





Jonathan. Un passato solitario e turbolento da cui fuggire.
Un presente fatto di sopravvivenza e solitudine.

Valerie. Un passato sofferto e doloroso da dimenticare.
Un presente fatto di rinunce e assenze.

Estremamente diversi, eppure così simili.

Un evento improvviso e violento li porterà a incontrarsi e a entrare in punta di piedi l’uno nella vita dell’altra. Nonostante la ritrosia di Valerie a lasciarsi andare e il timore di Jonathan di legarsi a qualcuno, sapranno capirsi e sostenersi come solo due anime affini possono fare.

Il passato beffardo, però, si farà avanti in maniera del tutto inattesa, scombinando le loro vite in maniera imprevedibile.
Saranno in grado di scrollarsi di dosso timori e inquietudini o continueranno la loro vita senza cedere al bisogno d’amore?











Oggi sono qui per narrarvi una storia, un crudo, drammatico, commovente e meraviglioso incontro di due anime, uno spaccato di vita che ti rimane dentro.
Valerie, la protagonista femminile del nostro racconto, è una “ragazza sporca”, una giovane donna che alla sua età ha già conosciuto troppa oscurità nella vita, troppo dolore, troppa solitudine. Il suo carattere estremamente forte in apparenza, si contrappone alla sua fragilità emotiva ed interiore. Il suo unico sogno nella vita è quello di riuscire a sopravvivere, di riuscire ad arrivare alla fine della giornata e, un domani, di non doversi più guardare alle spalle col terrore che il suo orrido passato le ripiova addosso travolgendola definitivamente. Da tempo ha esaurito i desideri e le speranze di potersi svegliare senza paure, senza incubi. Per lei vivere rappresenta una realtà fatta di disperazione e di rinunce.



Jonathan è un “ragazzo rotto”, sopravvissuto a un’infanzia tremenda, fatta di violenze indicibili, torture fisiche e psicologiche proprio dalle persone che più avrebbero dovuto amarlo e proteggerlo. Solo, piccolo e infelice, ha passato anni della sua vita a vagabondare senza meta, senza scopo, senza nulla. Il suo vivere alla giornata è il metodo con cui affronta la vita: mai e poi mai affezionarsi a qualcuno, permettergli di vedere dentro di te, mai farlo entrare nel tuo cuore. Della vita ha conosciuto solo il lato peggiore, quello che ti cambia nel profondo. Per questo non stringe nessun tipo di legame, nemmeno amichevole, e vive chiuso in se stesso i suoi giorni, convinto che nessuno potrà mai capire quello che ha passato e tenendo le dovute distanze da tutto, sperando che nessuno possa più ferirlo.
Finché il destino, una notte, non lo mette di fronte a  Valerie.



I due si incontreranno in un momento drammatico, le loro vite si intersecheranno per pochissimo tempo, ma quel tanto che basta per non dimenticare.



Valerie, per la prima volta nella vita, si sentirà al sicuro.  Jonathan non la spaventa, placa i suoi incubi, il suo tepore è confortante e piacevole.
Jonathan sente un forte desiderio di protezione nei confronti di quella bellissima ragazza bionda che si trova di fronte, sente un legame con lei, un’affinità e una completezza che non aveva mai sperimentato. Ben presto si renderanno conto, pur non parlando dei loro rispettivi passati, di essere diventati l’uno il sostegno emotivo dell’altro, di esserne dipendenti.  Scappano da ciò che li rende umani, fragili. Ciò nonostante non riescono a fare a meno di cercarsi.



Il passato però è in agguato, e ben presto i nostri protagonisti si renderanno conto che per amare e accettare il presente, per poter veramente voltare pagina, è necessario affrontare a testa alta il passato, il dolore, con i suoi incubi. Ma due anime così provate potranno mai trovare il giusto equilibrio? Non vi dirò altro perché vi rovinerei la lettura.
Ho adorato letteralmente la narrazione di questo libro. Mi sono trovata a soffrire coi protagonisti, a commuovermi per le loro vicende e ad affondare nel loro dolore. Un romanzo estremamente duro come tematiche ma profondo nel suo essere. Il coraggio di affrontare il domani, la forza nel non arrendersi, nel non crollare, la paura dei sentimenti, a tratti la paura anche di essere felice. Un connubio che ha reso la lettura appassionante (l’ho letto in una notte!) e che me l’ha fatto apprezzare moltissimo.

 Assolutamente consigliato!

 















 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...