martedì 10 luglio 2018

Recensione a "Dirty Dom" di Willow Winters



Genere: Mafia Romance
Editore: Hope Edizioni
Data d'uscita: 8 Luglio 2018
Pagine: 189
Prezzo: eBook 4,99

Link d'acquisto




Dominic è l’allibratore della famiglia criminale Valetti e conosce il proprio lavoro. Impegnato a fare affari, non ha tempo per occuparsi delle donne che lo rincorrono, desiderando più di una forte e sporca scopata. D’altra parte questa è l’unica cosa che possono ottenere da lui, oltre a un cuore spezzato.
Ma quando Becca irrompe nel suo ufficio per pagare il debito dell’ex marito, Dom capisce che quel corpo fatto per il peccato lo condurrà a un punto di non ritorno.
Eppure, una donna come lei, pulita e senza ombre nel passato e nel presente, non dovrebbe stare con un uomo come lui. Becca merita di meglio.
Oppure no? Oltrepassare i limiti è così facile, ma anche fatale.
Dom il Peccaminoso rischierà tutto per tenere al sicuro Becca oppure onorerà il nome della sua famiglia?






Romanzo di esordio di una grande Willow Winters, romanzo in cui si possono leggere talento e limiti… e spiegherò subito perché 4 stelle: perché il romanzo finisce subito, perché ci si aspetta che alcune scene o alcune situazioni durino più a lungo, siano più dettagliate, perché alcune scene non vengono descritte ma lasciate intendere, perché non basta mai questo tipo di lettura.
Quando i mondi di Becca e Dom vengono a contatto, le scintille fra loro sono veri e propri fuochi d’artificio. Due persone destinate a non incontrarsi se non fosse per un piccolo incidente di percorso che porta Becca nel suo ufficio di allibratore. Una transazione con una doppia faccia in cui tutto quello che accade non collima con quello che i due pensano. Proprio da questo nasce tutta la storia.
Mafia Romance puro, con scene di violenza pesanti e sesso esplicito, cos’altro si può chiedere ad un romanzo di questo genere? Sofferenza. Amore e sofferenza.
Becca si trova invischiata in un ambiente che non conosce e che vuole evitare, non vuole immischiarsi nella melma (uso questa parola anziché quella originale) che circonda la famiglia Valetti. Ma quando ci si trova non riesce a tirarsi indietro, c’è qualcosa che la ributta dentro tutte le volte.



Senza fare spoiler dirò che c’è una scena all’interno del libro che mi ha colpito particolarmente, che mi ha fatto immedesimare nella sofferenza di uno dei protagonisti perché, diciamocela tutta, ci si aspetta di soffrire, ma ci sono cose che uno non può calcolare. Un dolore puro che non ci si aspetta in questa storia, da un personaggio che può risultare immune alla sofferenza. Posso solo dire che il colore Rosso non sarà più il mio preferito perché mi ricorderà quel momento.



Nonostante quello che possa aspettarsi il lettore, la safe word verrà usata in un momento molto delicato, come ho già detto, inaspettato e doloroso per entrambi.
Dom è un personaggio controverso che vive la famiglia in un modo tutto particolare, adorato dalla madre, stimato e rispettato dal resto della famiglia. Non segue la strada che gli è stata preparata, ma si ritaglia un suo spazio nell’attività di famiglia. Importante in quell’ambiente è che siano chiari i ruoli, gli amici, i fidati, i cugini, tutti devono contribuire alla salvaguardia della famiglia e tutti devono ascoltare le direttive del capofamiglia. Non si può transigere su questo ed è una regola che Dom segue alla lettera. Un po’ meno ligio è, invece, con la regola che le donne non devono sapere degli affari.
Non posso dire altro su questo libro, è assolutamente da leggere e da gustare, con la consapevolezza che la Winters non risparmia parole o scene forti, non risparmia sesso esplicito e non risparmia i sentimenti puri. Bisogna essere pronti per quello che si legge.
Posso solo consigliare di leggere questo libro e non farselo scappare!








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...