giovedì 3 maggio 2018

Recensione a "Mai come te" di Adelia Marino





Titolo: Mai come te 
Autore: Adelia Marino
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Genere: Romance
Prezzo: 1.99 ebook
Pagine: 192









Dakota Turner ha un piano preciso: finire il college, non deludere suo padre, evitare ogni tipo di guai. La sua migliore amica, però non la vede così e la trascina a una gara clandestina nel bel mezzo della notte, durante la quale Dakota nota un’auto scura, lucida, perfetta. Il contrario del suo proprietario. Blake Scott è un’anima nera. È stato costretto a crescere in fretta e si è sempre preso cura del suo gemello. Autoritario, dalla battuta facile e con un vocabolario colorito, ama tutto ciò che è pericoloso. Si accorge subito della ragazza abbronzata e completamente fuori posto che si aggira vicino alla sua macchina. Con quei bellissimi occhi, le onde bionde e l’atteggiamento da educanda, sembra una principessa. E una principessa non starebbe mai con un soldato, non sfiderebbe il destino per uno che distrugge tutto ciò che bello. E lei lo è.

Dakota e Blake sono il giorno e la notte. Infastidirla diventa lo scopo principale delle giornate di Blake. Vederla arrabbiata per lui è… eccitante. Non importa quanto si detestino, il desiderio che provano l’una per l’altro è irresistibile.










Come iniziare a descrivere un libro della Marino? È semplice: stupendo. Una parola che racchiude tutto il romanzo. Anche questo ha confermato la sua bravura nello scrivere e nel farti provare le infinite sensazioni trasmesse dai protagonisti della vicenda. Sembra di essere lì con loro. Anche la trama descritta è particolare, intreccia due personalità complesse e diverse che il fato ha destinato insieme, nonostante tutto.
Dakota, diciannovenne, ha iniziato il college con la sua migliore amica Mariam. Prima vivevano nelle case destinate ai parenti dei militari, quindi sono state costrette a regole rigide. Finalmente possono lasciarsi andare anche se lei preferirebbe studiare e non avere grilli per la testa, ma non ha fatto i conti con Blake Scott, bellissimo e tatuato. Il classico dongiovanni che usa le donne per una notte e non vuole legami duraturi.
Così si presenta. Nessun legame, solo semplice contatto fisico. Capisce sin da subito, però, che Dakota è diversa dalle altre e le intima di stargli lontano proprio perché sa che non è in grado di amare nessuno. Il suo cuore è chiuso, sofferente. Non può permettersi distrazioni. È un ventenne molto impegnato, fa corse con la macchina, con la moto e studia chimica. Sulla carta un ragazzo d’oro peccato per i suoi limiti in amore.


“Successe qualcosa di inspiegabile; mi accorsi non solo del colore meraviglioso, della nuova sfumatura o della pericolosità del suo sguardo ma anche di un’infinita tristezza che si celava dietro alla rabbia a cui ero abituata”.

Entrambi si stuzzicano, si evitano, ma l’attrazione gravita su di loro lasciandoli stremati. È difficile resistere. Un giorno, però tutto cambia…
Non vi racconto altro. Sta a voi scoprire cosa accadrà tra questi due personaggi orgogliosi e testardi. Intorno a loro gravitano gli amici che li aiutano, fanno loro da spalla sia nei momenti no, ma anche per le scorribande tra ragazzi. Soprattutto Mariam per Dakota e Damien per Blake (in realtà sono gemelli, ma caratterialmente molto differenti).

“Ti farò del male, Dakota, e non voglio. Ti scoperei ovunque, se me lo chiedessi, ma non sporcherò mai un’anima pura come la tua con un’anima nera come la mia”.

L’autrice in tutte le sue storie mette in evidenza amori complicati che faticano a nascere, ma dopo partono come un treno, andando contro tutto e tutti. Oltre a questo mette anche in evidenza un sentimento importante come l’amicizia che unisce. Insomma anche questa storia vi terrà incollate al Kindle. Io l’ho letto in poche ore, anzi divorato, e mi è dispiaciuto davvero terminarlo così presto. Adelia ora regalaci subito il tuo prossimo romanzo, non farci attendere troppo.
Alla prossima.


“So di averti detto che non saresti stata più in grado di stare con qualcun altro dopo di me, che avrei cambiato il tuo modo di considerare il sesso, ma in realtà credo di essere io quello che è cambiato”.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...