martedì 8 maggio 2018

Recensione a "L'amore della mia vita" di Antonietta Agostini




Casa Editrice: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: Contemporary Romance
Data d'uscita: 8 marzo 2018
Pagine: 90
Prezzo: eBook 1,99  

Link d'acquisto






Mia sa cosa vuole dalla vita: divertimento, lavoro, amici, la sua ordinata quotidianità e soprattutto niente sorprese.

Abituata ad avere il controllo su tutto, si trova impreparata quando il destino decide di cambiare le carte in tavola. Un importante appuntamento di lavoro salta a causa di un incidente. La sua giornata iniziata male non può che finire peggio: il ragazzo con cui ha tamponato è freddo, scorbutico e non fa altro che prenderla in giro. Complice la neve e i telefoni fuori uso, i due sono costretti a trascorrere la serata in un motel dove la situazione si fa più intrigante di quanto potesse immaginare. Ma lasciarsi andare alle emozioni è una scommessa troppo rischiosa e Mia non è ancora pronta ad affrontare gli imprevisti. L'unico modo per farle cambiare idea è convincerla a fidarsi... Perché, anche se ci sono dei rischi, l'amore è l'affare più importante che potrebbe concludere.





Esiste il destino? Per i romantici sicuramente sì. C’è un filo che ci conduce alla persona giusta. A volte la strada da percorrere è breve e noi cediamo subito, a volte proprio ci incaponiamo e il percorso diventa insidioso. Nonostante tutto, la persona giusta arriva sempre, soprattutto quando meno te lo aspetti.
Molto divertente e scorrevole, la protagonista di questo breve racconto si chiama Mia, è un avvocato, è molto avvenente ed è allergica ai rapporti sentimentali! Proprio così. La sua mentalità si avvicina molto a quella maschile, niente legami, solo sano divertimento. E al minimo cenno di un coinvolgimento della controparte molla tutto e se la dà a gambe levate per evitare spiacevoli complicazioni.
 

“Non voglio per nulla al mondo provare quella spiacevole sensazione di tormentato dolore che si sente quando qualcuno da cui dipendi ti lascia. Perché è matematico: se stai preso sentimentalmente da qualcuno, questo ti farà del male e tu soffrirai le pene dell’inferno e ti darai della stupida per esserti lasciata andare. Meglio andare sul sicuro e non soffrire: meglio stare da soli, lontani dalle delusioni.”

Mia è determinata e forte, adora la sua vita da single, il suo appartamento alla moda, i suoi abiti lussuosi e non cambierebbe nulla per niente al mondo. È sempre stata professionale nel lavoro, ma la sua sregolatezza “serale” comincia a darle non pochi problemi. Il suo continuo andare per locali a fare baldoria ubriacandosi fino a notte, la porterà a non presentarsi ad un appuntamento con un cliente molto importante per lo studio legale presso cui esercita, rischiando il licenziamento in tronco da parte del suo capo. L’unico modo per evitare di essere sbattuta fuori è recuperare il cliente e accaparrarselo con qualunque mezzo!
E qui cominciano le disavventure (perché di comiche disavventure si parla) della nostra “eroina” che, intenzionata a recuperare il suo orgoglio e tenersi il suo lavoro, farà di tutto per incontrare il famigerato signor Falconi e recuperare la gaffe fatta non presentandosi all’appuntamento.
Peccato che la sorte proprio non sia dalla sua! Fra figuracce al limite dell’assurdo, incidenti di percorso, maltempo e chi più ne ha più ne metta, Mia si troverà a conoscere Matteo e Samuele (che tra l’altro aveva già incontrato e baciato in una delle sue sortite serali e di cui non si ricordava minimamente) e a passare il Natale con la sua migliore amica e dei perfetti sconosciuti, accorgendosi di quanto alla fine sia arida e priva di valori la sua vita all’apparenza perfetta.
 

“Bisogna vivere ogni emozione con la consapevolezza che queste, a volte, possono essere così forti da annientarci ma al contempo possono salvarci dalla freddezza e dalla razionalità. Perché non c’è niente di più bello che lasciarsi andare al proprio sentire ed essere compresi e amati per quello che siamo, nei difetti e nei pregi.”

Matteo e Mia sembrano odiarsi a prima vista. Si punzecchiano in continuazione ed entrambi non vedono l’ora di riprendere ognuno la propria strada. Ma quell’attrazione sottile che si crea fra loro gli impedisce di ignorarsi. Finita la loro piccola avventura, ognuno tornerà alla propria vita. Ma sarà veramente così?
 

“Riemergiamo e continuiamo a baciarci. Un bacio passionale. Un bacio che stordisce. Un bacio che mette a nudo i miei sentimenti. Lo amo, si, lo amo. E non pensavo ci sarei mai riuscita. Ho evitato l’amore come la peste, ma alla fine mi ha rincorsa e mi ha catturata.”

Una lettura piacevole, che porta via veramente poco tempo, ma che ti lascia alla fine con un sorriso sulle labbra. Un racconto di come, a volte, la vita può cambiare in un attimo e di come le situazioni più negative possono trasformarsi  in occasioni  uniche e irripetibili, in attimi e momenti speciali.







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...