martedì 8 maggio 2018

Recensione a "L'amica perfetta" di E. Lockhart






Genere: Thriller
Editore: DeA
Data d'uscita: 8 Maggio 2018
Pagine: 315
Prezzo: eBook 7,99 - cartaceo 13,51





Un’amicizia ossessiva.
un amore sbagliato.
un omicidio, o forse due.


È furba, decisa, determinata. Jule West Williams nella vita ha subito tante ingiustizie e sa che cosa significa non avere niente. È per questo che ora nulla la spaventa. Jule non ha paura di scappare, innamorarsi, reinventarsi in mestieri e vite sempre nuovi, ma anche sempre più pericolosi. Ed è proprio tra una vita e l’altra che incontra Imogen. Le due ragazze non hanno praticamente niente in comune. Immie è ricca, di buona famiglia, vive tra New York, Londra e Martha’s Vineyard. Ha tutto ciò che Jule ha sempre desiderato. Eppure tra loro c’è subito intesa. L’intesa diventa amicizia e poi ossessione: improvvisamente a Jule la vicinanza di Imogen non basta più. Lei vuole essere Imogen. In un attimo, il legame tra loro diventa un vortice che gira sempre più veloce. E da cui, una volta risucchiati, è impossibile uscire… vivi.
Dalla penna magistrale dell’autrice bestseller di L’estate dei segreti perduti, una nuova suspense psicologica che non lascia scampo: un romanzo unico, diabolicamente congeniato e sorprendente.





Ciao a tutti! Oggi vi parlo del libro che ho appena terminato e devo dirvi che ho ancora la pelle d’oca. La storia raccontata e la maestria con la quale è stata scritta, hanno fatto sì che provassi delle sensazioni forti, destabilizzanti e sorprendenti.
Jule è una ragazza che è scontenta della sua vita, questo traspare sin da subito e con l’andare avanti si comprende sempre di più, sia il perché e cosa fa per ovviare a questo.
I suoi genitori sono morti e lei, rimasta da sola, riparte da zero. La conosciamo adulta, ci viene descritta come amante dell’esercizio fisico, infatti ha una forma invidiabile, forse un po’ mascolina, ma è la forza che conta.
Ci appare come un personaggio enigmatico e controverso, non si riesce a capire da che parte sta, ma con il proseguire del racconto entriamo nel suo mondo particolare e molto, molto inquietante.
Lei e Imogen sono amiche, Jule è come “invaghita” di lei, la avvicina, vuole entrare a far parte del suo mondo.
Imogen Sokoloff è bellissima, ragazza popolare che difficilmente i ragazzi non notano. È stata adottata dai coniugi Sokoloff quando aveva due anni, le vogliono bene e le fanno avere tutto ciò di cui ha bisogno, ma a lei sembra sempre mancare qualcosa.
L’amicizia tra le due sembra forte, una di quelle che basta solo guardarsi e ti capisci al volo. Jule vuole bene a Imogen, si sente importante a fare parte della sua vita e ad esserle amica. Imogen, dal canto suo, ha un carattere volubile e, al contrario di ciò che vuole l’amica, ha legami anche con altre.
Da qui si capisce la morbosità di Jule verso Imogen e le cose che le appartengono.


Le persone sono stupide, quando bevono.
 

Finché un giorno non succede qualcosa di forte che cambia il corso di tutto, l’avvenimento centrale della storia.

Doveva essere passata un’ora. Forse due. Forse solo un paio di minuti.
 

Chi è Jule? Perché vuole far parte della vita di Imogen? Di cosa ha bisogno?

Doveva fuggire? No. Si. No. Nessuno sapeva dove fosse, nessuno al mondo. La cosa avrebbe dovuto renderla felice: in fondo, lo aveva voluto lei, sparire.

 
Con queste tre domande mi fermo, altrimenti rischio di dire troppo, la storia è così intrigante che deve essere assaporata, parola per parola.
È stata una lettura avvincente, misteriosa e piena di suspance. Mi è piaciuto il modo in cui la storia viene narrata, in una maniera diversa dal solito, attribuendo ancora più curiosità durante la lettura. Andando avanti mi sono sentita sempre più all’interno del libro, e questo è dovuto allo stile di scrittura chiaro e fluido. Complimenti all’autrice per la storia e per ogni dettaglio perfetto, è il primo libro che ho letto scritto da lei e spero di recuperare altro al più presto. Concludo consigliandovi la lettura di questo libro, sono sicura che non resterete delusi. Buona lettura, a presto. 

1 commento:

  1. Ciao! Ho letto la tua recensione, sei stata molto chiara e hai trasmesso i tuoi sentimenti e le emozioni che hai avuto leggendo il libro! Mi sono permessa di metterti un voto " Utile" su Amazon, perché è una recensione ben scritta!
    Mi sono anche aggiunta alla lista dei lettori fissi =) se ti va di ricambiare ecco il mio blog https://lerecensionidifederica.blogspot.it/, potremmo anche seguire i nostri profili =)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...