sabato 21 aprile 2018

Recensione a "Il cammino verso casa" di Catherine Ryan Hyde



Genere: Romance
Editore: Amazon Crossing
Data d'uscita: 11 Luglio 2018
Pagine: 344
Prezzo: eBook  4,99 - cartaceo 9,99

Link d'acquisto





Carly e Jen camminano. Camminano perché su di loro si è abbattuta una tragedia. Camminano perché hanno solo sedici e dodici anni e in tasca non hanno che pochi dollari. Camminano per non rischiare che qualche adulto le noti, chiami i servizi sociali e le divida. Camminano perché Carly vuole provare a tornare dall’unica persona di cui si fida, Teddy, il loro patrigno, e Jen vuole dimenticare l’orribile segreto che non riesce a condividere con nessuno.
Inizia così il viaggio di Carly e Jen, centinaia di chilometri nel deserto e sotto il sole, tra animali selvatici e umani inaffidabili. Le due sorelle si imbatteranno in minacce e pericoli ma anche nella gentilezza inaspettata di alcuni sconosciuti.
Ambientato nel West americano, dal New Mexico al territorio dei nativi in Arizona, fino in California, Il cammino verso casa è un inno alle nuove possibilità e al ritorno alla vita.






Il libro del quale scrivo oggi mi ha colpita subito dal titolo, che può racchiudere in sé diversi significati, quindi incuriosisce molto.
Quando si inizia a leggerlo l’impatto è abbastanza forte. Ci troviamo davanti Carly e Jen, due sorelle, rispettivamente di sedici e dodici anni, che scappano via dalla casa in cui vivono.
 
Troppe cose dipendono da questo momento. Tutto.
 
Ma andiamo per gradi.
Carly e Jen sono due ragazze normali, anche se la loro vita non è stata proprio normale. Carly è chiusa e poco sicura di sé, con gli altri fatica ad instaurare dei rapporti per via delle sue paure, prova ad essere accettata, ma alcune persone alle quali si affida non la meritano. Ha tanto bisogno di affetto, che però non vede e non sente arrivare.
Jen invece è la sorella più dolce e simpatica, amata da tutti, e questo delle volte crea delle gelosie in Carly seppure le vuole bene. Gioca a calcio, fa il portiere ed è molto brava, al contrario di sua sorella lei non ha problemi, è spontanea e questo la aiuta.
Vivono con la madre, una donna strana, ogni volta che cambia fidanzato si trasferisce, ha un carattere forte, per certi versi prepotente e questo causa diverse discussioni con le figlie, soprattutto con Carly. L’unico fidanzato della madre a cui si sono affezionate è Teddy, il quale le tratta come se fossero figlie sue, facendo ogni cosa un padre possa fare. Ma purtroppo anche questa relazione arriva al capolinea…
Come ho detto prima, le due stanno scappando, via, lontano, in cerca di libertà. Partono al buio e iniziano il loro cammino, fanno incontri con gente simpatica e anche persone poco raccomandabili.
 
Presto sarà tutto finito.
 
La cosa importante è sopravvivere e rimanere insieme, se solo qualcuno scoprisse la verità potrebbe chiamare i sevizi sociali, separarle e allora sarebbe davvero la fine. Devono fare ogni cosa possibile per passare inosservate.
Sarà un viaggio pieno, un cammino verso la speranza e la voglia di essere libere.
Come finirà la loro avventura? Ce la faranno?
 
Cerca di afferrarlo, come si cerca di afferrare qualcosa di prezioso che sta cadendo in un tombino. Ma è già perduto.
 
Mi fermo qui, non vado oltre perché è un libro articolato e pieno di avvenimenti e non vorrei rovinarvi la lettura.
È un viaggio prima che fisico, anche dentro le protagoniste, e aggiungerei anche dentro di noi. Non ho vissuto la situazione di Carly e Jen, ma mi sono rivista in alcune cose, capendo perfettamente come si sentissero.
Vi consiglio la lettura di questo libro perché sono sicura che ogni tappa vi lascerà qualcosa.
Infine voglio complimentarmi con l’autrice per la storia, come ha sviluppato e trattato ogni cosa, spero di leggere ancora qualcosa di suo. Con questo vi lascio e vi auguro buona lettura. Alla prossima.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...