venerdì 13 ottobre 2017

Recensione a "La strada per Hopeful Ranch" di Emma Lee Bennett




Genere: Romance
Data d'uscita: 19 Agosto 2017
Casa editrice: Self publishing
Pagine: 175
Prezzo: eBook 1,99 - cartaceo 10,82






Allison Kelly è una giovane indipendente che vive a New York. Estremamente determinata nel lavoro, nel quale ha molto successo, conduce una vita sessuale spigliata con partners sempre diversi. La sua esistenza apparentemente soddisfacente viene stravolta dalla malattia. Combatte per tirarsi fuori dal baratro con coraggio, ma anche con grande solitudine. Un giorno decide di lasciarsi alle spalle la Grande Mela e approdare a un porto sicuro: Hopeful Ranch in Colorado. È la casa dove vive sua sorella Sarah, insieme al marito Julian, i loro figli e un amico di Julian, Jackson Rennie.
Jax, reduce dalla guerra in Afghanistan, è un uomo chiuso e ferito dalle atroci esperienze vissute che continuano a tormentarlo durante il sonno. Non era mai andato d’accordo con Allison e il suo atteggiamento prevenuto verso la donna smaliziata di New York non aveva mai permesso un rapporto amichevole fra i due. Ma i mutamenti che la vita ha imposto a Jax e Ally faranno emergere personalità e carattere inaspettati e nascerà un legame che fino a quel momento avevano creduto impossibile, reso sempre più solido dai gravi fatti riguardanti la proprietà del Ranch.






Ciao meravigliose creature! Oggi vi parlo di un libro che mi ha fatto soffrire, parla di una tematica molto importante e molto ricorrente purtroppo. Ma alla fine del libro ti senti quasi alleggerita e felice perché non bisogna mai perdere le speranze e cercare sempre il supporto delle persone che ti amano, perché loro ci saranno sempre e che certe volte non si può combattere da soli.
Vi sto parlando di “La strada per Hopeful Ranch” scritto da Emma Lee Bennet. Non avevo ancora letto niente di questa scrittrice, sicuramente leggerò altro scritto da lei, perché questo mi è piaciuto parecchio.
Non vi dirò molto della trama, perché il libro non è molto lungo, ma vi dirò abbastanza da farvi venire voglia di sapere come andrà a finire.
Allison Kelly abita a New York ed è la vice direttrice di un’importante agenzia pubblicitaria. Purtroppo la scoperta di un cancro al seno l’ha cambiata sia fisicamente che emotivamente, e chi potrebbe darle torto. In più è sola, le sue amicizie, se così si può chiamarle, sono sparite, e i bellissimi uomini che scaldavano il suo letto sono scappati a gambe levate. Lei si ritrova sola, ma mentre le altre battaglie le ha sempre combattute in solitudine, questa non può. La chemioterapia la fa stare malissimo e davanti allo specchio non riesce più a sentirsi donna, ha nascosto tutto sia ai suoi genitori che si sono trasferiti in Inghilterra, sia a sua sorella Sarah alla quale ha detto qualcosa, ma che non si avvicina minimamente alla sua situazione reale.
Infine prende una decisione che le cambierà in tutti i sensi la vita: decide di trasferirsi da sua sorella Sarah, che insieme al marito Julian e ai due figli, hanno un Ranch in Colorado. Insieme a loro vive Jackson Rennie, ex militare.


“Che si fottano il cancro e la chemioterapia, che si fottano i colleghi d’ufficio, persino Russ, il mio avvocato, con il suo attrezzo enorme e gli addominali scolpiti, che si fottano le amiche false e gli uomini che fino a un mese fa avrebbero fatto carte false per entrare a far parte della mia vita”

Chi è Jackson? Be’, lui è il miglior amico di Julian, Jax, così si fa chiamare. Ha visto tutto lo schifo e tutto quello che comporta la guerra, perché è stato in Afghanistan ed è perseguitato dalle immagini rimaste impresse nella sua mente: persone morte, ragazze violentate, bambini uccisi, e combatte tutto questo con il lavoro al Ranch con il sesso occasionale, e per un po’ dimentica.


“Porto istintivamente la mano alle piastrine appese al collo, come ad accertami di essere stato davvero lì, in quell’inferno chiamato Afghanistan.”

Ally, appena arrivata al Ranch, viene accolta dall’abbraccio di sua sorella, che capisce subito che lei sta male. Dopo aver aggiornato sua sorella e suo cognato del suo reale stato di salute, si trova a essere circondata da quell’affetto che tanto le era mancato e quasi rinasce come una nuova Ally, diversa dalla donna fredda che era a New York.
Jax, da sempre attratto da Ally, si trova a dover fare i conti con la nuova Ally, solitamente tra di loro c’erano sempre discussioni, entrambi avevano una opinione dell’altro molto negativa, ma tutti e due si erano fermati solo all’apparenza, senza oltrepassare la corazza che ognuno si era costruito. Jax, davanti al cambiamento drastico del carattere di Ally, si trova spiazzato: la donna forte, decisa e gelida non c’è più, ha lasciato il posto a una donna insicura e provata che è arrivata per trovare un po’ di calore umano.
Mentre loro due impareranno a conoscersi, ci sarà un avvenimento molto doloroso e io ho pianto molto, perciò preparate i fazzoletti.
Voglio elogiare Jax, lui è un vero uomo, un uomo che ogni donna vorrebbe avere al suo fianco. Ci sono dei momenti di questa storia dove lui sarà fantastico, non si fermerà davanti alle prime difficoltà, ma combatterà senza mai arrendersi, anche quando…
Ora mi fermo qui, spero di avervi incuriosito almeno un po’, io ho amato e sofferto con questa storia, perché questa malattia ha colpito delle persone vicino a me.
Vi lascio con una frase che mi ha fatto sognare, perché sembra una frase fatta invece racchiude molto.

“ … ti amo da morire, dolcezza”
“Io invece ti amo da vivere”


Libro consigliatissimo.








 

1 commento:

  1. Complimenti per la recensione.La trovai davvero esaustiva.

    RispondiElimina