domenica 12 gennaio 2020

Recensione a "Fighting Shadows - Incontro con le ombre" di Aly Martinez


Collana: Romance

Titolo: Fighting Shadows - Incontro con le ombre
Titolo originale: Fighting Shadows
Serie: On the Ropes #2
Autore: Aly Martinez
Traduttore: Cecilia Belletti
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Data d'uscita: 27 Dicembre 2019
Lunghezza: 300 pagine
Prezzo: e-book 3,74 cartaceo flessibile 12,00 
ISBN ebook: 978-88-9312-633-5

Link d'acquisto


Vengo da una famiglia di combattenti. Ho sempre pensato che avrei seguito le loro orme, che niente mi avrebbe fermato, sul ring. Ma tutto è cambiato il giorno in cui ho salvato la vita della donna che amavo. E che non potevo avere.

Mio fratello si è preso cura di me. Mi ha trattato come un eroe. Ma la mia ricompensa è stata la sedia a rotelle.

Paralizzato. A soli diciannove anni.

E la mia vita si è trasformata in un incubo da cui è impossibile scappare.

Finché non ho incontrato lei, Ash Mabie.

Lei, col suo sorriso capace di fermarti il cuore e quella risata che riesce a dissipare tutta la rabbia, tutto il risentimento che mi ribolle dentro.

Con lei, anche la notte più buia può brillare di stelle, e non ha alcuna importanza che tu debba stare steso tra l’erbaccia per vederle.
Però sono stato un idiota a innamorarmi di qualcuno con un talento naturale per la fuga. Neanche potevo camminare, ma avrei passato la vita a rincorrerla.
Ora sono di nuovo sul ring, per la battaglia più dura della mia vita.
A combattere le ombre del nostro passato.
A combattere per reclamare il mio futuro.
A combattere per lei.



Mentre scrivo questa recensione sono ancora emozionata, mi sembra di essere ancora insieme ai protagonisti, con i quali ho vissuto qualcosa di veramente magnifico. Attendevo questo secondo libro con ansia, da come si era chiuso il precedente volevo conoscere quale sarebbe stato il destino di Flint, come avrebbe continuato la sua vita. Ammetto anche di avere avuto paura prima di iniziare, paura delle aspettative troppo alte, le quali invece non mi hanno per nulla tradita dandomi in cambio uno dei libri più belli mai letti. Il primo mi era piaciuto, ma questo lo ha superato di gran lunga nel mio cuore.
Come precedentemente detto, questa volta è il turno di Flint, fratello di Till, conosciuto molto bene nello scorso volume, e di Quarry il più piccolo, anche lui incontrato già.
Flint è un ragazzo bellissimo, buono, dolce, generoso, ma dalla vita ha ricevuto in cambio solo problemi, tutto ciò che ha se l’è dovuto guadagnare, questo lo ha portato a crescere prima rispetto ai suoi coetanei e a guardare le cose da un punto di vista diverso.
Sta attraversando un periodo difficile legato a qualcosa che gli è accaduto, e a qualcuno che gli ha cambiato la vita, non riesce a vedere l’uscita, e con il suo carattere scontroso e ostinato non riesce ad aprire la sua mente e a guardare oltre, seppure dentro, nascosto da qualche parte, c’è ancora il vecchio e dolce Flint.
Un giorno fa un incontro destinato a smuoverlo e a portarlo a porsi delle domande.
Ash è una ragazza bella, intelligente e, nonostante tutto, solare, nonostante tutto perché anche lei non ha avuto e non ha una vita facile, ma riesce a sorridere comunque e a trovare il buono delle cose.
Immaginate sicuramente che con Flint non sarà una passeggiata, ma Ash ripeto è ostinata e non si dà per vinta.
Però si sa, nulla è certo e le cose che crediamo siano in un modo si possono rivelare diversamente, facendoci ricredere.

“… I problemi non hanno bisogno di una mappa. Ti seguiranno ovunque. …”

Con questa frase sibillina mi fermo perché non voglio rivelare altro, aggiungo solo che non riuscirete a mollare la lettura fino alla fine, sarà come una calamita.

Perché mi aveva ridato molto di più di quanto avrebbe mai potuto prendere.

Ripeto quello che ho detto prima, uno dei libri più belli mai letti, una trama per nulla scontata che ti tiene col fiato sospeso diverse volte e sviluppata sapientemente. Personaggi ben caratterizzati, tutti utili alla storia e man mano che si procede evolvono il carattere in maniera adeguata. Le descrizioni non sono mai noiose e lo stile di scrittura risulta chiaro e fluido catturando il lettore fino alla fine. Ho apprezzato tanto come vengono affrontati diversi argomenti importanti, senza retorica, e ho amato Flint sia nei momenti no che in quelli dove veniva fuori il suo vero io. Vi consiglio questo libro augurandovi di emozionarvi come è successo a me. Io non vedo l’ora di leggere il terzo, devo assolutamente sapere. Buona lettura Magnetici e se non avete ancora iniziato questa serie, fatelo! A presto.

Fu il sogno migliore che avessi mai inventato, e un sogno che in futuro si sarebbe trasformato nell'incubo che mi avrebbe perseguitato negli anni a venire.
Ringraziamo la CE per averci fornito l'Ebook


#1 Fighting Silence - Fighting silence: Incontro con il silenzio
#2 Fighting Shadows - Fighting Shadows - Incontro con le ombre
#3 Fighting Solitude

Nessun commento:

Posta un commento