domenica 3 giugno 2018

Recensione a "Il Mercante di Profumi" di Enedhil & Gabrielle





Genere: Fantasy M/M

Editore: Self Publishing
Serie: Anthes #1

Data d'uscita: 6 Giugno 2018
Formati: ebook e su kindle

 unlimited, a breve anche in cartaceo
Pagine: eBook 336 -  cartaceo 460  


Link d'acquisto






Esistono notti senza luna in cui le stelle sono destinate a brillare più forte, come quella in cui ha inizio questa storia. 
La storia di un mercante di profumi che compare nel regno senza confini di un popolo senza re.
Mastro Tillion è un giovane arrivato da poco a Leithras, le Terre di Passaggio dove dimorano gli Eletti, stirpe impura nata dalle prime unioni tra Uomini ed Elfi.
Accompagnato solo dal proprio cavallo, prende una stanza alla Locanda delle Anime Perdute e inizia a farsi notare per l’atteggiamento sfacciato e sicuro.
Ma un mercante di profumi nasconde molti segreti e non sempre essi sono legati alle essenze che crea. Per Tillion il segreto più grande è la vita che ha lasciato indietro, fatta di battaglie e di perdite, insieme a un nome che non dovrebbe essere pronunciato: Valadier, erede al trono di Riselden.
Deciso a non farsi rovinare gli ultimi mesi prima del ritorno a casa, Tillion passa il tempo a inventare fragranze improvvisate e a condividere il letto con compiacenti fanciulle.
Fin da subito, però, ad attirare la sua attenzione è il vicino regno di Mithren, popolato dalle creature immortali di cui ha tanto sentito parlare nelle leggende. Attraversati quei confini, i suoi semplici piani iniziali prendono una piega inaspettata quando si imbatte in un elfo che dimostra di essere molto diverso dagli altri.

Idalion, Capitano dei Guardiani, è uno spirito libero e selvaggio, figlio della Natura e della Foresta. Rispettato e apprezzato per la sua abilità nel comandare e per l’estremo coraggio in battaglia, il guerriero cela dietro a una maschera di distacco e superbia il difficile passato dei millenni che ha affrontato. Diviso tra gli addestramenti degli allievi e la lotta contro il nemico che minaccia la sua gente, l’elfo non perde comunque occasione di trascorrere delle ore di passione con gli amanti che sceglie per poche notti. Affascinante e intransigente, Idalion ha delle regole ben precise e nessuna intenzione di infrangerle. Ma ha anche un punto debole: i Mortali.

Dopo i primi incontri carichi di tensione e i continui scambi di battute a cui nessuno dei due è disposto a cedere, i loro diverbi si trasformano in una seduzione che va oltre quella di un profumo. Agli opposti eppure simili, il mercante e il Capitano iniziano a incrociare sempre più spesso le loro strade, fino a quando quel cammino li porta a scontrarsi con lo spietato pericolo che incombe sulla Foresta di Cenere.

Nei momenti passati insieme, Tillion scoprirà che non si può sfuggire al proprio nome e che spesso alcune verità devono essere celate per proteggere un bene più importante.
Perché ci sono notti senza luna, segnate da dolore e cicatrici, e notti di luna piena da cui può dipendere il destino di un intero popolo.







ATTENZIONE, POSSIBILE PRESENZA DI SPOILER!
 
Ciao a tutti! Era da un po’ che volevo leggere questo libro, ero curiosa di sapere ancora altro su Valadier e Idalion che ormai sono entrati a fare parte di me, potete quindi immaginare il mio entusiasmo quando l’ho avuto tra le mani. Ho iniziato la lettura e parola dopo parola mi sono trovata trasportata in un altro mondo, il mondo dei nostri due protagonisti, a vivere insieme con loro avventure, inquietudini e anche momenti leggeri. Vi ho incuriositi un po’? Dai, voglio essere buona, vi racconto qualcosa.
Mentre nelle altre storie Valadier e Idalion già si conoscevano, qui leggiamo del loro primo incontro e di come erano e cosa facevano prima di vedersi per la prima volta.
Valadier è un mortale bellissimo, ha un fisico scolpito e due occhi verdi molto espressivi. Ama divertirsi e non disdegna la compagnia di donne e anche uomini, a volte trovandosi in situazioni particolari e pericolose. Sarà il futuro Re di Riselden, ma i consiglieri anziani del regno, a causa proprio del suo modo di vivere, lo mandano via per due anni, tempo nel quale sperano che le voci sul suo conto passino.
 

Poggiò la mano sulla maniglia e si rese conto che, nel compiere quel gesto, stava lasciando indietro tutta la sua vita. Così nascose in profondità nella propria anima ogni ricordo e diventò solamente un uomo come tanti.
 

Valadier si mette in viaggio insieme al sua cavallo Nahar per raggiungere il regno di Mithren, abitato da creature immortali: gli Elfi. Soggiorna alla Locanda delle Anime Perdute che si trova a Leithras dove vivono gli Eletti, esseri nelle cui vene scorre sia sangue mortale che immortale. Lì fa la conoscenza di Daheron, il proprietario della locanda, un uomo simpatico che sin da subito instaura un rapporto di complicità con Valadier.
Valadier conserva comunque il suo atteggiamento arrogante, il linguaggio volgare e il suo non seguire le regole.
Mentre si trova nella Foresta di Cenere, fa l’incontro del Capitano degli Elfi, Idalion, bellissimo anche lui, con la sua pelle bianca, i capelli biondissimi e lunghi, i suoi occhi grigi e le orecchie a punta. Subito tra i due inizia un dialogo fatto di botta e risposta dove nessuno dei due è intenzionato a darla vinta all’altro, e mentre leggi avverti tutta l’elettricità e l’attrazione che c’è tra loro.
 

Valadier rimase qualche attimo a fissarlo mentre l’altro sorrideva, e si accorse di come fosse uno dei sorrisi più belli in assoluto, vista la perfezione di quei lineamenti.
 

Dopo quell’incontro, nella testa di entrambi iniziano a esserci pensieri sull’altro, seppure ognuno dei due sembra interessato solo alla carnalità e non a qualcosa di più.
 

“Cerca allora di essere qui… il domani in cui per caso ci incontreremo ancora, e forse potrei decidere di non aver voglia di perdere tempo nemmeno io.”
 

Mentre accade ciò tra i due, i Lupi vogliono attaccare il popolo degli Immortali perché hanno un conto in sospeso con loro. Poi conosciamo anche parte del passato e del presente dei nostri protagonisti, capendo e intuendo il perché di alcuni modi di comportarsi. E qui mi fermo…
Come andrà tra Valadier e Idalion? Cosa succederà con i Lupi?
Sta a voi scoprirlo, se avete letto e amato le avventure dei nostri due protagonisti non potete perdere questa storia.
Innanzitutto voglio complimentarmi con le autrici per questo lavoro, siete state veramente brave, lo stile di scrittura, i dettagli, lo sviluppo, sia della storia che del carattere dei protagonisti, è stato ineccepibile. Mentre si legge si avverte la passione e l’amore che ci avete messo. Mi è piaciuto leggere questo libro, mi ha permesso di conoscere ancora meglio Valadier e Idalion, nuove parti di loro e altre accennate hanno fatto sì di accrescere la mia curiosità per il prossimo libro. Anche gli altri personaggi sono stati tutti descritti e caratterizzati al meglio, così come i luoghi, sembrava di essere lì. Concludo facendo ancora i complimenti alle autrici e consigliandovi la lettura di questo libro, nonché degli altri due precedenti. Vi saluto e vi auguro buona lettura. A presto. 

3 commenti:

  1. Prima di questo quindi bisogna leggere gli altri? Pensavo fosse il primo della serie e gli altri due racconti... cmq bella recensione e io adoro gli elfi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è necessario per forza, si può anche iniziare anche da questo😉

      Elimina
  2. Sono molto contenta che la recensione ti sia piaciuta😊

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...