mercoledì 23 maggio 2018

Recensione a "Bryan & Jase" di A.D. Ellis




Serie: C’è qualcosa in lui #1
Genere: Qlgbt Contemporaneo
Editore: Quixote Edizioni 
Data d'uscita: 10 Maggio 2018
Pagine: 212
Prezzo: eBook 3,99 


Link d'acquisto





   Jase Rafferty è cresciuto nascondendo le sue curiosità in ambito sessuale, almeno finché non incontra Bryan Keating. L'orientamento sessuale di Bryan non è affatto un segreto, ed essere mandati assieme in una missione oltremare, permette ai due uomini di instaurare una solida amicizia. L'attrazione tra loro è innegabile, ma dopo una settimana piena di tensione sessuale devono separarsi e andare ognuno per la propria strada.
Un anno dopo, un incontro casuale dà loro un altro weekend assieme, anche se sanno entrambi che Jase non può rischiare la sua carriera militare o di mancare ai doveri nei confronti della sua famiglia per stare con Bryan.
Passano diversi anni prima che Jase finalmente accetti il perché della nostalgia disperata che gli pervade il cuore e il corpo. Ma quando la paura e l'odio minacciano di separarli, Jase deve prendere una difficile decisione, una che non è sicuro che lui e Bryan possano sostenere. Assieme, devono scegliere se affrontare la tempesta o se dirsi addio per sempre.





Cari lettori, ben ritrovati. Voglio cominciare questa recensione con un pensiero personale che riguarda in gran parte il concetto di questo libro. Mi chiedo come sia possibile ancora oggi che ci siano persone che devono lottare per la propria libertà, per il proprio orientamento sessuale? Chi siamo noi per decidere cos’è giusto e cos’è sbagliato? Perché un individuo non possa decidere liberamente chi amare? Io mi metto nei panni di queste persone e sono veramente dispiaciuta e cerco di capire il loro disagio, il fatto che si devono nascondere o peggio ancora, vengano presi di mira dai bulli rendendo loro la vita un inferno. Ma vediamo di cosa parla la nostra storia.
Bryan e Jase si sono incontrati nell’esercito e tra di loro c’è stata una piccola breve storia che ha lasciato il segno. Ma c’è un piccolo problema perché Bryan vive la sua sessualità tranquillo è fiero di se stesso, mentre Jase rinnega questi sentimenti per paura di perdere la persona più importante della sua vita, suo figlio, e anche per i suoi genitori che non accetterebbero mai un figlio gay.
Il destino è clemente con loro e fa sì che le loro strade si incrociano ancora e ancora fino a che non si rendono conto dei loro sentimenti e decidono di lottare per essi.

"Ho una paura fottuta di quello che mia madre e mio padre frebbero, se capissero. Non solo escludermi finanziariamente, ma mi escluderebbero proprio dalla famiglia. Perderei i miei fratelli, i miei nonni, i miei genitori, tutti in un colpo solo. E mio papà sarebbe così incazzato e deluso, non mi permetterebbe mai di essere gay. Mia mamma piangerebbe lacrime su lacrime; so che mi vuole bene, ma so anche che non contraddirà mio padre e comunque non accetterebbe la mia omosessualità, se mai facessi coming out con loro. Non credo di poter gestire una situazione del genere. Quindi non dovranno mai scoprirlo."

Purtroppo i genitori vengono invece a sapere del loro rapporto e minacciano Jase di portargli via il piccolo Gray... Parte una battaglia dura per la tutela del proprio bambino e l’amore per Bryan.

"Come faccio a lasciarti? Ci siamo appena ritrovati. Come posso lasciare l'unico uomo, l'unica persona, che mi abbia mai fatto sentire tanto vivo? Non posso perderti ancora, Bryan, non penso che lo supererei."

 
Il loro camino sarà difficile è pieno di dolore, ma riusciranno i nostri protagonisti a uscirne vincenti?
Consiglio questa piacevole lettura dolce, scorrevole, che sicuramente vi farà riflettere su tante cose come l’omosessualità e il diritto di ogniuno di noi di amare chi si desidera.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...