sabato 9 giugno 2018

Recensione a "No filter" di Jen Klein




Genere: Young Adult
Editore: DeA
Data d'uscita: 5 Giugno 2018 
Pagine: 380
Prezzo: eBook 6,99 - cartaceo 12,66

Link d'acquisto





 Rainie si è ripromessa di cambiare. Non ha mai avuto una passione nella vita, qualcosa per cui dare tutta se stessa. È sempre stata pigra, non è mai andata a fondo delle cose. Se solo trovasse ciò che le interessa davvero… E all’improvviso conosce Tuck. E si chiede: un ragazzo può diventare una passione? In assenza d’altro sì, forse sì. E così per Rainie conquistare Tuck adesso è uno scopo. Lo scopo. Disposta a seguirlo a ogni costo, anche a pedinarlo, Rainie decide perfino di fare domanda presso la scuola di teatro in cui lui lavora durante l’estate. E sembra proprio che ogni cosa stia andando come Rainie l’ha pianificata, almeno fino a quando non conosce Milo, carino e con la passione per la fotografia… E adesso che i ragazzi sono diventati due le cose si complicano.






 Parole queste che sembrano descrivere alla perfezione Rainie, protagonista indiscussa di questa commedia romantica. Lei è bella ma inaffidabile e scostante, e quando, durante uno spettacolo di teatro della sua scuola, sente Tuck esibirsi sul palco in un monologo citando frasi che sembrano scritte per lei, si innamora delle sue parole e di lui. Tuck è sexy, intraprendente e ama profondamente il teatro, tanto da partecipare a una serie di spettacoli anche in estate, durante la pausa dagli studi.
Rainie invece non ha una vera passione, non ha un qualcosa a cui tenga con tutta se stessa e non ha un vero scopo nella vita, si rende conto che nei momenti veramente importanti scappa sempre dalle decisioni serie, e questo fa di lei una codarda che ha paura di affrontare le conseguenze che una scelta, sbagliata o giusta che sia, si porta dietro. 



Decisa a cambiare questi suoi lati e a smussare il suo carattere mettendosi in gioco, non appena sa che la sua amica Ella parteciperà allo stesso spettacolo estivo di Tuck, riesce a farsi inserire nel cast come comparsa e tuttofare, sperando di avere occasioni per tentare di conquistarlo. Ma quando si presenta all’Olympus, quello che si trova davanti proprio non lo aveva previsto: non solo dovrà lavorare come un mulo e recitare su un palco durante le sua amate vacanze, ma il suo Principe Azzurro, la persona per cui è in quel posto e che occupa tutti i suoi pensieri, sta con un’altra!
Decisa a scappare nuovamente alla prima difficoltà, viene fermata dall’amica che riuscirà a convincerla a rimanere, se non per Tuck, per affrontare una volta per tutte quel lato odioso del suo carattere.  Rainie comincia così il suo percorso estivo all’Olympus e, proprio nel teatro, conoscerà Milo, attore, tuttofare e fotografo del gruppo.
Divertente, gentile, solare e bellissimo, Rainie si rende conto che in sua compagnia tutto sembra più leggero, e che anche il ragazzo di nome Tuck ha sempre meno spazio nella sua mente. Ma la vita non è così clemente, infatti Milo altri non è che l’ex ragazzo di Ella. E lei, a quanto pare, non gradisce la vicinanza fra i due. Non solo, Milo le confiderà quasi subito di ammirarla per la sua scelta di rinunciare alle vacanze per darsi una possibilità con il teatro pur non essendo iscritta a nessun club, scatenando in Rainie un enorme senso di colpa per aver fatto credere a Milo di avere scopi così “nobili”, quando il suo vero motivo era semplicemente rincorrere un ragazzo.



Non aggiungo altro alla trama altrimenti vi toglierei il gusto di scoprire da soli il destino di questi ragazzi. Vi dico solo che ci saranno fraintendimenti, intrighi, gelosie, qui veramente “l’abito non fa il monaco”.
Rainie maturerà molto durante l’incedere del libro, scoprendosi molto più vulnerabile e insicura di quanto avesse mai immaginato.
Troverà una vera passione o anche questa esperienza sarà un vero e proprio buco nell’acqua?
E l’amore, quello vero? Rainie riuscirà a capire se stessa e chi ama veramente?
Molto scorrevole e di semplice lettura, questo libro mescola bene le vicissitudini di tutti i ragazzi presi in questione, la loro paura del domani, di rischiare, di buttarsi a capofitto in qualcosa che può realizzarti come persona, ma che può anche rappresentare un fallimento.
Consigliatissimo a chi ama le storie romantiche, con equivoci divertenti e spassosi in molti versi. 













1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...