lunedì 14 maggio 2018

Recensione a "Semplicemente Giò" di Erika Lenti


Genere: Romance
Casa Editrice: Un cuore per capello
Pagine: 468
Prezzo: ebook 2.48 - cartaceo 17.95
Data Uscita: 31 Gennaio 2018









Si dice che il destino sia scritto nelle stelle. Se invece le fatalità non esistessero, se fossimo noi a crearci il futuro, un susseguirsi di eventi non dettati dalla provvidenza ma dalle nostre scelte, cambierebbe la nostra prospettiva sull'esistenza? Chiamatelo destino o semplice casualità, ma la vita si basa su delle scelte, giuste o sbagliate che siano, per la maggior parte delle volte suggerite dal cuore. Che sia una scelta riguardante un amore, una proposta di lavoro, un sogno da perseguire, il cuore è sempre il protagonista. La vita è piena di difficoltà e abbiamo noi la chiave del nostro destino: dobbiamo solo capire quando usarla. Come una chiave di violino messa usualmente all'inizio di un pentagramma, con la funzione di fissare la posizione giusta delle note, ma che può essere usata anche in un punto qualsiasi per identificare un passaggio, un cambiamento. Perché, in fondo, la musica è in tutto ciò che ci circonda, può guidarci, salvarci, ed è lei la vera protagonista di questa storia in cui i personaggi si troveranno spesso di fronte a dei bivi, in cui dovranno decidere se essere veramente padroni del proprio destino: scegliere tra un amore puro, tenero, romantico e sicuro o abbandonarsi a una passione sfrenata, vitale, intensa e irrefrenabile; scegliere di abbandonare un sogno perché le dure e avverse realtà della vita fanno di tutto per impedirti di realizzarlo; scegliere quale rapporto affettivo mettere al primo posto, a costo di perdere una persona comunque importante. Sarà proprio il destino a far scontrare la personalità raggiante ed esuberante di Giorgia, appassionata di musica, con quella del giovanissimo uomo d’affari Liam e dello scontroso ex musicista Dylan. Due ragazzi apparentemente diversi, ma uniti da un passato doloroso e da un futuro che si prospetta ancor più difficile. Giorgia sarà una nuova speranza, un nuovo inizio per entrambi, ma forse segnerà la fine del loro legame… per sempre!




Semplicemente Giò, un titolo semplice ma che racchiude in sé tutta la freschezza e la semplicità di una persona. 
A volte il titolo può sembrare banale o scontato invece credo che la scrittrice in questo caso ha voluto racchiudere l’essenza del libro e della protagonista. Un libro che di per sé sembra leggero ma nasconde temi intricati, a volte pesanti, ma resi leggeri dal modo di scrivere, rendendo la lettura scorrevole e piacevole.
Sicuramente non a tutti può piacere l’intreccio che si viene a creare, ma lasciate fuori i pregiudizi e concentratevi sulla storia in sé e sui motivi che portano a determinati atteggiamenti dei protagonisti e capirete l’intento della scrittrice.
Come ci dice già il titolo, Giò è una ragazza semplice e spontanea, innamorata della vita e di chi la circonda. 
È sempre solare. 

"Mi costa parecchio starmene buona, trattenere i miei istinti, perché per me l'amore è libertà, non ha confini, va espresso quando se ne sente la necessità, senza badare alle conseguenze. Sempre! E io, anche se sto tra le braccia di uno sconosciuto, avverto il bisogno di dimostrare la mia gratitudine con un gesto fisico; è la forza del rosso!".

Un giorno, il suo essere impacciata la porta a rotolarsi per le scale a causa di un tacco che ha deciso di rompersi. Lei è infuriata, soprattutto per la figuraccia fatta. Fino a che una mano le compare davanti per aiutarla. 
Il ragazzo in questione è bellissimo, occhi verdi, sguardo dolce. Lei ne resta affascinata e decidono di rivedersi. 
Presa dall’allegria del momento, insieme alla sua chitarra e al suo migliore amico, va al parco per sfogarsi e pensare al bellissimo ragazzo conosciuto che le ha fatto battere il cuore. In quel momento accanto a lei compare un uomo tenebroso, strano. Lei, essendo spensierata ed educata, gli rivolge la parola e dopo pochi scambi di battute, una semplice domanda fa letteralmente volatilizzare il tipo. 
Lei ne resta sconvolta, sia per la suscettibilità ma anche per la sensazione che le ha lasciato addosso quello strano individuo. Due emozioni contrastanti nel giro di un giorno, che strano è il destino. 

"Un tipo sexy da far spavento; hai presente Dylan di Beverly Hills che vedevamo da piccole? Su quel genere. Il tipo che ti fa venire i brividi solo a starci vicino; un Damon Salvatore devampirizzato. Anche se non ne sarei tanto sicura, un pò pallidino lo era!".

Subito si precipita a raccontare le strane avventure alla sua migliore amica Tracy, di cui aveva dimenticato l’appuntamento, e a sua sorella Stefy. 
Entrambe sono le sue confidenti, le sue ancore nei momenti bui.
La storia procede incalzante mentre inizia a frequentarsi con Liam, l’uomo della caduta, ma la sua mente rivanga sempre quel famoso uomo incontrato per caso di cui non conosce neanche il nome. Fino a che un bel giorno scopre, oltre al nome, una cosa che renderà la sua vita complicata e difficile da affrontare. Il suo cuore batterà per due persone completamente diverse: l’uno il classico principe azzurro e l’altro il tenebroso, colui che non esterna facilmente ciò che pensa e spesso si chiude in se stesso, scappando e non affrontando i problemi della vita.
Insomma, si trova ad un bivio, lei non vuole far soffrire nessuno, ma è inevitabile che qualcuno ci vada di mezzo. 

"Mi sono innamorata dei pregi di Liam e dei difetti di Dylan. Come al solito non mi piacciono le cose semplici e non c'è niente da fare: è arrivato il momento di dimenticarlo".

Una storia di forza, di scelte difficili che portano alla sofferenza ma anche alla giusta conclusione per colei che ama la vita, la spensieratezza e ama complicarsi la vita. 
Non posso raccontarvi molto per non farvi spoiler, è giusto assaporare questa bellissima storia poco a poco e capire tutti i risvolti che la scrittrice ha deciso di mettere su pagina. 

"Non ci si innamora per scelta, accade per caso. Rinunciarci, quella si che è una scelta. E se proprio si deve fare una, non si può far altro che scegliere la persona che si ama".

Risvolti non sempre facili, ma inseriti proprio per arrivare al punto cruciale della storia. A quel bivio che sin dall’inizio agognerete per capire Giò da che parte dovrà andare. 
Cosa dovrà seguire per arrivare alla sua felicità, il cuore o la testa? Una scelta difficile ma inevitabile. 
Vi innamorerete della dolcezza e spontaneità di Liam, ma anche dell’alone di mistero intorno a Dylan, del suo essere cupo ma che al momento giusto sa deliziarti con i suoi sorrisi che ti entrano dentro e ti spiazzano. Due uomini, diversi ma uniti da un qualcosa.
Complimenti alla scrittrice per la storia e anche per come ha saputo descrivere atteggiamenti, situazioni e personaggi.

"Non posso più accontentarmi di una musica senza testo, anche se è bellissima da ascoltare; non posso più accontentarmi di una tela bianca senza colore, anche se può essere dipinta; non posso più accontentarmi di una ciambella senza il buco, anche se il sapore è buono lo stesso. E non posso più accontentarmi di vivere accanto a lei... senza di lei!".







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...